Tecnica e tecnologia

Attualmente rappresentano una goccia nell'oceano, ma la loro presenza su strada è destinata ad aumentare nei prossimi anni. E un autoriparatore moderno, attento alle evoluzioni del mercato, deve essere pronto a saperle “mettere sotto i ferri”. Parliamo delle auto ibride - ma anche delle elettriche pure -, una nuova frontiera della mobilità destinata a diffondersi con maggiore incidenza nel futuro. In questo momento, le “ricaricabili” rappresentano appena l'1% del mercato europeo ma, secondo i dati dell'Eafo (Osservatorio europeo per le alimentazioni alternative), la loro crescita è evidente. I numeri parlano chiaro: da gennaio ad agosto 2016, nell'Ue sono state immatricolate…
In futuro prenderanno sempre più piede. Le auto elettriche e ibride, la cui diffusione oggi è ancora marginale rispetto ai veicoli tradizionali legati al petrolio, sono destinate a conquistare importanti fette di mercato. Secondo le stime della Commissione europea, elettriche e ibride costituiranno il 3-4% del totale entro il 2020, ma la quota potrebbe salire al 30% nei successivi dieci anni. E così, gli autoriparatori devono essere pronti a “mettere le mani” su queste tipologie di auto. In Italia, oggi, non esiste una normativa che obbliga i meccanici a seguire un corso o a ottenere una certificazione per lavorare sulle…
Martedì, 26 Gennaio 2016 12:39

Cosa fare se la pompa dell'acqua ci abbandona

Non dovrebbe succedere ma, si sa, l'imprevisto è sempre dietro l'angolo. O sotto il cofano. E l’autoriparatore deve sempre farsi trovare pronto. Inizialmente ciò che il nostro cliente nota è l'asta che indica la temperatura del liquido di raffreddamento del motore. Dai soliti 90° si arriva in zona rossa (130°). Carenza di liquido? Una sosta, un rapido controllo e la smentita arriva subito. Così riparte. L'asta però continua a rimbalzare da una temperatura all'altra e, in contemporanea, oltre agli avvisi sul display di fermarsi e spegnere la vettura, il nostro cliente avverte distintamente anche un calo della potenza del motore.…