Marketing

L'auto del nostro cliente ha un problema abbastanza importante da risolvere. E la dobbiamo tenere in officina per parecchi giorni. Un'eventualità tutt'altro che infrequente e noi, che desideriamo offrire il miglior servizio possibile, gli mettiamo a disposizione una vettura di cortesia durante tutto il periodo. “Prendi le chiavi e vai, ci vediamo venerdì!”, gli diciamo. È tutto a posto, insomma? Non proprio. Già, perché ci sono precise normative che regolano questo servizio ed è bene conoscerle per evitare problemi, anche di natura legale. Fermo restando che l'auto di cortesia è un “plus” importante e apprezzato dalla clientela, bisogna infatti sapere…
L'abbiamo già evidenziato in un nostro precedente articolo: un autoriparatore moderno non può fare a meno della tecnologia. Deve utilizzarla, però, in un modo corretto affinché non diventi inefficace o, peggio ancora, si trasformi in un boomerang. In particolar modo, i social media sono un canale indispensabile per il nostro business. Facebook, per esempio, è un eccezionale veicolo di promozione ma, come per gli altri strumenti moderni deve essere utilizzato con criterio. Un errore comune è quello di “mescolare” il proprio profilo personale con quello dell'azienda (punto #1 infografica). Qui nasce l'inghippo: un profilo è un conto, una pagina un…
Cosi come il climatizzatore non è più un optional sulle auto odierne, così la sua manutenzione non dovrebbe esserlo per autoriparatori ed automobilisti. Quante sono le officine che propongono un controllo di routine a tutti i clienti con regolarità? Quante officine stanno sfruttando questa opportunità di profitto? Ormai quasi tutti hanno una stazione di ricarica clima e offrono questo servizio, ma nonostante ciò, viene proposto solo su richiesta e non viene consigliato come una operazione regolare e periodica, durante la manutenzione o i Tagliandi. Continuando i nostri discorsi sulla comunicazione corretta e costante da fare in officina, gli Autoriparatori dovrebbero…
A chi di noi piace stare in mezzo alla confusione e al disordine? Certo, i gusti son gusti ma, in generale, possiamo rispondere che nessuno gradisce situazioni di questo tipo. Eppure, probabilmente senza rifletterci sopra, ogni tanto lasciamo i nostri clienti senza un’area loro dedicata nella nostra officina, facendoli attendere il loro turno in un ambiente tutt’altro che confortevole o adeguato. Non sono molte le attività, infatti, che hanno una zona deputata all’accoglienza e ciò può avere molti riflessi negativi per la nostra impresa di autoriparazione. L’impatto visivo ha un’importanza rilevante sui nostri clienti ed è fondamentale presentarsi al meglio:…
Pagina 1 di 3